Some memories about last Youth Kite Master

Some memories about last Youth Kite Master

YOUTH KITE MASTER 2018

 

Si è svolto all’HangLooseBeach di Gizzeria dal 16 al 22 Luglio scorso il primo kite camp di alta specializzazione dedicato ai ragazzi/e under 19. Una scuola di alto livello in due importanti discipline del kitesurf: freestyle e TT:R che ha visto ben 20 ragazzi/e provenienti da tutto il mondo confrontarsi e scontrarsi per l’intera settimana. Due coach di eccellenza hanno capitanato le due classi: Ruben Lenten per il freestyle e Ivan Doronin per il TT:R.

L’obiettivo di questo Master è stato quello di dare l’opportunità ai ragazzi selezionati di migliorare la loro tecnica e concorrere alla vincita di una borsa di studio che sarebbe stata assegnata solo al migliore.

Il master ha avuto la durata di una settimana.

 

I partecipanti……

 

L’esperienza in breve…….

 

Una bellissima esperienza di integrazione sportiva, culturale e tanto altro che ha avuto inizio giorno 16 Luglio alle ore 9:00 del mattino con la registrazione di tutti i partecipanti al camp e con la suddivisione degli stessi nelle due classi, freestyle e TT:R

E’ stato veramente emozionante assistere all’arrivo dei due coach ed in particolare di Ruben.  I ragazzi erano emozionati ed increduli. Il loro sogno si stava avverando, incontrare e per di più avere l’onore di ricevere insegnamenti da quello che tutti definiscono “The Legend”, ovvero la leggenda del kitesurf, il padre del megaloop, il pazzo ragazzo olandese che ha cavalcato le più grandi tempeste del globo con il suo kite, sfidando la natura con oltre 50 nodi di vento e onde incredibili.

Le condizioni meteo ci hanno regalato da subito bellissime giornate di vento forte con oltre 25 nodi e onde sui 2 metri. Il coach Lenten non poteva sperare di meglio. I primi tre giorni sono stati ricchi di intensi allenamenti freestyle e il camp si è aperto con un bellissimo show di Ruben tra vento e onde che ci ha lasciati tutti a bocca aperta sulla riva del mare. I ragazzi erano in fermento e desiderosi di mostrare al loro idolo cosa fossero capaci di fare. Il livello era veramente molto alto. Purtroppo per la classe TTR le prime giornate non sono state perfette per l’allenamento, condizioni un po’ difficili e soprattutto mare che ha impedito la possibilità di posizionare il campo di regata e ha impedito al coach Doronin di stare in acqua con il gommone per seguire i suoi ragazzi. I giorni a seguire sono stati perfetti, vento sui 17 nodi e acqua flat che ha consentito allenamenti intensi e molto proficui.

La giornata iniziava con il risveglio muscolare condotto dal coach Doronin. Dopo aver preparato il fisico ad una intensa giornata di lavoro si aprivano le porte ad una colazione tutta italiana ma anche ricchissima di frutta, yogurt e latte vegetale per i più attenti. La colazione era un momento di vero divertimento per i ragazzi, che giorno dopo giorno erano sempre più affiatati ed uniti. Era un momento in cui si raccontavano le esperienze, le manovre, i sogni e gli obiettivi in attesa dell’arrivo di Ruben che avrebbe dato inizio alle lezioni in aula. I racconti di Lenten, i suoi insegnamenti spaziavano dalle tecniche di kite all’alimentazione alla sua vita personale e sono stati racconti incredibili ed inattesi. Nel corso delle giornate i ragazzi hanno visto il loro “idolo” aprirgli il cuore e le esperienze di vita, anche crudeli, dando piena prova di come una esperienza negativa e terribile possa trasformare in positivo il percorso di una vita, ridandole nuova energia e nuove prospettive. Non solo kitesurf, la settimana è stata ricca di divertimento, musica, feste incredibili in riva al mare, momenti di relax nella jacuzzi, partite a beach volley, basket e tantissimo altro.

Giunti alla fine di questa intensa esperienza si procede finalmente alla proclamazione dei miglior riders per disciplina. Per Ruben sembra essere davvero difficile scegliere il migliore e dopo un’attenta valutazione sotto diversi aspetti fa salire sul podio ben 3 riders con differenti motivazioni:

  1. Deivids Reinhards, 12 anni di età e proveniente dalla Lituania, come il rider più promettente vista la sua giovane età;
  2. Matteo Dorotini, 16 anni di età e proveniente da Venezia, come il più forte rider nel freestyle;
  3. Alessandro Caruso, 16 anni di età e di origine italiana ma che attualmente vve e si allena a Fuerteventura, come il rider più promettente nella specialità del megaloop.

Mentre per la Classe TT:R la determinazione del vincitore è avvenuta in occasione dell’importante competizione internazionale “TT:R Open World Championships”, tenutasi dal 25 al 29 Luglio nella stessa location. In occasione di questo importantissimo evento il migliore e la migliore classificati tra i ragazzi partecipanti al TT:R Kite Master, hanno avuto l’opportunità di aggiudicarsi la tanto ambita borsa di studio.

Ecco i due vincitori sono:

  1. Sofia Tomasoni, età 16, proveniente da Bologna che si è aggiudicata anche il titolo di campionessa del mondo per la classe TT:R open
  2. Lorenzo Calcano, età 18 proveniente dalla Repubblica Dominicana.

Che dire, una esperienza fantastica resa possibile solo grazie al supporto dello sponsor ufficiale dell’evento “Best Crumbs” che ha messo a disposizione la borsa di studio per i ragazzi e ha reso possibile la presenza di riders del calibro di Ruben Leten e Ivan Dornin.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo post

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial